Micro Panorama Thumbnail for Social Sharing Sites

WorldWidePanoramaPeople Events Login

hover for menu Paths ◀ Prev Next ▶

J Pat Marse

The Horseshoe Bend at Sunset

Roberto Mancuso

Paths of Pain — Ipogeo Celtico

Cividale del Friuli, Italy

March 18, 2012, 20:00 hours local time

Loading panorama viewer ...

Configuring ...

© 2012 Roberto Mancuso, Some Rights Reserved. Creative Commons License

Caption

English:
The theme of this equinox, "Paths", brought me to take pictures in the Ipogeo Celtico (Celtic Ipogeo), a mix of rooms dug in the rock first with an axe and then with a pickaxe. It is situated near the Natisone river, in Cividale del Friuli, a little town in East Friuli, founded by Giulio Cesare in 50 BC. Its name, Forum Julii, gave the name to the Friuli region. Historians are not sure about this place but it seems to have been dug in pre-Roman times.

Initially it was probably used as a burier place but Romans and then Longobards, might have used it as a jail. And just this use brought me to think of the "Path of Pain" of the unfortunates held here. Through a stairs we arrive in the main room, the one you can see in this pano, with the apertures to other three rooms, smaller and lower than it. I spent a lot of time to take these pictures and so, at the end, I was "out of time". I thought about a hypothetical prisoner, held in a place made of porous rock, where water seeps in continuously: how long could he survive? Surfing in the pano, you can see three big masks representing faces, made by Celts: they were probably held with other important people. I'm always intrigued with places like this that are full of history: looking at objects used by people more than 2,000 years ago or stones trampled long, long before me. I feel very little but also, if little, a little part of the whole.



Italiano:
Per il tema di questo equinozio ho fotografato l'Ipogeo Celtico, ovvero un insieme di locali, scavati nella roccia con un'ascia alcuni ed in seguito con un piccone, altri. Si trova a ridosso del fiume Natisone, a Cividale del Friuli, cittadina del Friuli orientale, fondata da Giulio Cesare nel 50 circa a.C. (Forim Julii) che dara' in seguito il nome alla regione. Le notizie su questo luogo non sono certe, ma pare sia stato scavato in epoca preromana. Probabilmente il suo uso iniziar era funerario, ma i romani prima ed i Longobardi poi, potrebbero averlo usato come carcere. Ed e'proprio questo utilizzo che mi ha fatto pensare al "percorso del dolore" dei disgraziati che sono stati tenuti qui. Tramite una scala si accede al locale principale, quello che potete vedere, al quale sono collegati tre altri ambienti: per scattare le immagini, vi ho trascorso un bel po' di tempo e dopo un po'…ero "fuori dal tempo". Ho penato ad un ipotetico detenuto, in un posto costituito da roccia porosa dalla quale filtra acqua in continuazione: quanto sarà' potuto durare? Navigando nella pano, potrete vedere tre mascheroni raffiguranti delle facce, fatte dai Celti: forse venivano tenuti qui i resti di persone importanti. Sono sempre affascinato da luoghi simili a questo, pregni di storia: quando vedo oggetti usati da persone oltre 2000 anni fa, o pietre da loro calpestate molto prima di me, mi sento piccolo piccolo, ma comunque anche un po' parte del tutto.Per il tema di questo equinozio ho fotografato l'Ipogeo Celtico, ovvero un insieme di locali, scavati nella roccia, alcuni con un'ascia ed altri in seguito con un piccone. Si trova a ridosso del fiume Natisone, a Cividale del Friuli, cittadina del Friuli orientale, fondata da Giulio Cesare nel 50 circa a.C. (Forum Julii) che dara' in seguito il nome alla regione. Le notizie su questo luogo non sono certe, ma pare sia stato scavato in epoca preromana. Probabilmente il suo uso iniziale era funerario, ma i romani prima ed i Longobardi poi, potrebbero averlo usato come carcere. Ed e'proprio questo utilizzo che mi ha fatto pensare al "percorso del dolore" dei disgraziati che sono stati tenuti qui. Tramite una scala si accede al locale principale, quello che potete vedere, al quale sono collegati tre altri ambienti: per scattare le immagini, vi ho trascorso un bel po' di tempo e dopo un po'…ero "fuori dal tempo". Ho pensato ad un ipotetico detenuto, in un posto costituito da roccia porosa dalla quale filtra acqua in continuazione: quanto sarà' potuto durare? Navigando nella pano, potrete vedere tre mascheroni raffiguranti delle facce, fatte dai Celti: forse venivano tenuti qui i resti di persone importanti. Sono sempre affascinato da luoghi simili a questo, pregni di storia: quando vedo oggetti usati da persone oltre 2000 anni fa, o pietre da loro calpestate molto prima di me, mi sento piccolo piccolo, ma comunque anche un po' parte del tutto.

Location

Europe / Italy

Lat: 46° 5' 32" N
Long: 13° 25' 55" E

Elevation: 125 s.l.m.

→ maps.google.com [EXT]

Precision is: Unknown / Undeclared.

Equipment

Camera: Nikon D70s, Lens: Nikkor 10.5mm fisheye, Panohead: Agno's TCP, Tripod: Feisol carbon fiber, Software PTGui, CubicConverter, Photoshop.
hover for menu Paths ◀ Prev Next ▶

PLEASE RESPECT THE ARTIST’S WORK. All images are copyright by the individual photographers, unless stated otherwise. Use in any way other than viewing on this web site is prohibited unless permission is obtained from the individual photographer. If you're interested in using a panorama, be it for non-profit or commercial purposes, please contact the individual photographer. The WWP can neither negotiate for, nor speak on behalf of its participants. The overall site is copyright by the World Wide Panorama Foundation, a California Public Benefit Corporation.